492 views

Tutto è pronto per trascorrere tre giornate nella natura all’insegna della scienza e del divertimento intelligente. Prende infatti il via con la prima giornata, domani venerdì 2 settembre, la V edizione dell’Isola di Einstein, la prima rassegna internazionale di spettacoli scientifici in Italia che andrà avanti all’Isola Polvese fino al 4 settembre. Esperti scienziati, comunicatori e artisti di strada provenienti da diverse parti del mondo si ritroveranno in Umbria, nel meraviglioso contesto dell’Isola Polvese del Lago Trasimeno, per un evento unico nel panorama nazionale e internazionale. La meraviglia della scienza sarà narrata da 50 ospiti, per 88 tra spettacoli e attività dedicate alla scienza.

Verranno utilizzati un caleidoscopio di linguaggi e tecniche comunicative per coinvolgere tutti, dagli studenti, alle famiglie con bambini, ai pensionati, ai curiosi di tutte le età. Immersi in un ambiente suggestivo, circondati dalla natura, si potrà quindi vivere la scienza in un modo completamente nuovo, tra arte, innovazione e spettacolo a caratterizzare tutte le dimostrazioni e gli spettacoli che si avvicenderanno sull’isola.

Le attività si susseguiranno in diverse zone dell’isola a partire dai moli di approdo su Isola dove si potrà assistere a mini dimostrazioni, pillole di scienza che non mancheranno di affascinare, divertire e stimolare la curiosità sui fenomeni naturali e sulle leggi scientifiche che li descrivono.

Gli spettacoli della prima giornata, tutti ad ingresso gratuito, inizieranno alle ore 15. Presso l’Area Einstein prenderà il via ‘Elementare Dottor Burger’ a cura di Daniele Molaro. Acqua, aria, terra e fuoco. Il Dottor Burger ha studiato per ben 10 minuti ed è pronto ad esplorare insieme al pubblico la scienza dei 4 elementi. Cosa nasconderà questa volta nella sua valigia? Molaro è fisico e comunicatore della scienza. Lavora come divulgatore e animatore scientifico e produce e realizza spettacoli e dimostrazioni scientifiche che vedono protagonista il suo alter ego, il Dr Burger.

Alle ore 16 presso l’Area Einstein, ‘Il Regno degli elementi’ a cura di Gabriele Pastori. La vita nascosta degli elementi chimici nella nostra vita quotidiana, una storia di colori ed incontri esplosivi. Pastori è dottore in Chimica presso l’Università degli Studi di Perugia, dove si occupa di materiali nanostrutturati. Ama condividere con il pubblico la sua passione per la chimica, col botto o senza.

Alle ore 16.30 presso l’Area Darwin, ‘Jules Verne! Il mondo sottosopra’ a cura di Tecnoscienza, un gruppo di autori e divulgatori scientifici con base a Bologna che progetta, realizza e produce format di comunicazione della scienza, della tecnologia e delle criticità dell’ambiente. Uno quiz-show interattivo con prove ed esperimenti per scoprire Jules Verne attraverso i suoi viaggi straordinari e 10 idee che sconvolsero il 1800.

Alle ore 17 presso l’Area Einstein, ‘Scienziati in erba’ a cura di Adrian Fartade – Link2Universe (Italia/Romania). Come erano i grandi scienziati prima di essere famosi? Scopriamo come erano da bambini Galileo, Newton e tanti altri direttamente dalla voce di uno storyteller e astro nascente di YouTube. Fartade si occupa di scienza e tecnologia, divulgatore immediato e comunicativo, in una parola: appassionato. Se non fosse per la sua giovane età e per l’uso moderno che fa dei canali di comunicazione digitale, lo si potrebbe definire uno studioso d’altri tempi a cavallo tra umanesimo e scienza. Informatica, astronomia, lettere e teatro sono le sue materie e le sue passioni. Quello che però interessa di più Adrian Fartade, nato in Romania e trapiantato in Toscana, è la condivisione della sua curiosità e del suo sapere scientifico attraverso un sito e un canale Youtube molto seguiti. L’incontro con questo comunicatore e divulgatore scientifico, letterato e attore è l’occasione per raccontare quanto la scienza può essere interessante soprattutto se raccontata in modo appassionato e comprensibile a tutti.

Alle ore 18 presso l’Area Einstein, ‘A colpi di scienza’ a cura del gruppo Pleiadi. Un avvincente match tra una matematica, un naturalista e una farmacista che, cimentandosi in trucchi mate-magici, esperimenti di chimica ed elettrizzanti colpi di scena, si sfideranno per decretare la scienza più amata a onor di popolo. I performer dello spettacolo presentato all’Isola di Einstein rappresentano le tre sedi di Pleiadi: Elisabetta Trentin, matematica delle sede storica di Padova, Daniela Longo, modenese specializzata in neuroscienze e Francesco Vitale, dottore in scienze naturali dalla Sicilia.

Alle ore 19 presso l’Area Einstein, ‘Dr Molecula: magic or science?’ a cura di Ori Weil (Israele). Dai razzi alla scienza in cucina passando attraverso reazioni chimiche sorprendenti, Dr Molecula realizza i suoi esperimenti in modo divertente e appassionante. Weil, in arte Dr Molecula, è un attore professionista e un regista teatrale e produce teatro scientifico al Museo di Scienze Bloomfield di Gerusalemme, trattando diverse discipline: fisica dell’elettricità, scienza forense, musica, astronomia, climatologia. I suoi spettacoli combinano intrattenimento teatrale con precise nozioni scientifiche.

La prima giornata si concluderà con una conferenza-spettacolo serale. Alle ore 21.30 presso l’Area Einstein, ‘1, 2, 3… Stella! Monologo per una matita, un pianoforte e un astronomo’ di e con Donatella Giovannangeli, Paolo Sentinelli e Fabrizio Vitali, a cura di INAF Istituto Nazionale di Astrofisica, il principale ente di ricerca italiano per l’astronomia e l’astrofisica. Una disegnatrice, un musicista e un astronomo, insieme per raccontare un’unica e meravigliosa storia: la nascita di una stella. Tra immagini mozzafiato proiettate su un maxischermo, la voce narrante di un astronomo farà da guida in un viaggio audiovisivo tutto da ascoltare e da osservare alla scoperta dell’Universo, insieme ai disegni realizzati dal vivo dalla sapiente mano di una disegnatrice e alla musica nata dalle dita veloci di un pianista.


Copyright 2011 Limpiccione.it