1.475 views

La notizia ormai è ufficiale: Perugia è stata premiata come Capitale Italiana dei Giovani 2016. Una piccola rivincita dopo la vittoria di Matera a Capitale Europea della Cultura 2019 e di Mantova Capitale Italiana della Cultura, che ha sconfitto le umbre Terni e Spoleto. Nelle motivazioni si legge che il titolo di Capitale Italiana dei Giovani per il 2016 è stato assegnato a Perugia per “l’impegno e la determinazione profusa dalla città tutta nel corso degli ultimi anni, che l’hanno portata ad essere finalista nella competizione europea per la Capitale dei Giovani, rappresentando degnamente l’Italia. Il titolo di Capitale Italiana dei Giovani vuole essere il giusto riconoscimento per lo sforzo progettuale e per la capacità e l’energia delle associazioni di giovani che si sono attivate e che sono state elemento indispensabile e vivo per la progettazione di un modello d’eccellenza a livello nazionale ed internazionale per le politiche giovanili”. Un riconoscimento importante anche in vista del futuro assetto culturale di Perugia il quale sembra non essere ancora ben delineato ne lanciato verso una doverosa rivincita. Ora si può sperare in qualcosa di più il 26 novembre, giorno in cui Perugia potrebbe vincere anche il titolo di Capitale Europea dei Giovani. Intanto l’assessore al Turismo e alla Cultura del Comune di Perugia, Teresa Severini, parla e riconferma la sua strategia di promozione culturale che si impernia sul medioevo e sulla tanto discussa rievocazione storica. Forse era meglio attendere visto la fresca nomina di oggi. Quanta lontananza dalla realtà, assessore Severini


Copyright 2011 Limpiccione.it