2.190 views

A poche ore dalla firma del protocollo d’intesa per la realizzazione del progetto di recupero e valorizzazione del Cinema Teatro Turreno, il presidente Virgilio Ambroglini afferma: “Grande soddisfazione per il traguardo raggiunto anche per merito della Fondazione, ma il tutto va gestito con la massima attenzione, valutando esigenze di città e regione”. La Fondazione rilancia la “Casa della Musica” con sala concerti, fonoteca, sala di incisione, archivio di tutti i festival musicali umbri e si candida per la sua gestione. “La riqualificazione, valorizzazione e destinazione di questo spazio come luogo di cultura, da dedicare non solo a Perugia ma a tutta l’Umbria, sia ancora frutto della partecipazione”: per questo motivo la Fondazione invita operatori culturali, festival, istituzioni, cittadini, media ad un dibattito pubblico per il 29 settembre prossimo proprio al Turreno. Questa nuova casa culturale di tutti non può essere di soli 800 posti, per non vanificare l’investimento di oltre 6 milioni di euro e perché l’esigenza è quella di un auditorium che possa ospitare da un minimo di 1.500 a un massimo di 2.000 persone. La Fondazione è già al lavoro per portare Tom Waits a Perugia nel 2019 e magari per inaugurare questo nuovo spazio con un concerto che già ha il sapore del grande evento.


Copyright 2011 Limpiccione.it