860 views

Quello delle esternazioni dei politici sui social network è un fenomeno interessante e, per certi aspetti, rivelatore degli umori che veleggiano in rete. In questi giorni c’è un episodio che ha attirato l’attenzione di passanti e curiosi del web. Riguarda un post della governatrice dell’Umbria pubblicato sul suo profilo facebook a proposito di una vicenda apparentemente “minore” ma a suo modo emblematica. Sospendendo per un attimo l’etichetta linguistica istituzionale, la presidente ha scelto facebook per replicare in modo deciso, con toni e termini energici all’affermazione fatta durante una trasmissione televisiva su una consulenza della Regione Umbria per lo studio della genetica dei lupi.

La risposta della governatrice sul presunto spreco di denaro pubblico è stata muscolare e grintosa: “… in tutto l’Appennino umbro marchigiano sono presenti branchi di lupi che attaccano greggi e bestiami con grave danno dell’economia della montagna e del reddito delle famiglie che li vivono. Essendo il lupo giustamente una specie protetta e quindi non si può abbattere e’ possibile solo sviluppare studi sulla genetica al fine di limitare la riproduzione e quindi ci avvaliamo di collaborazioni universitarie. Ora basta con gli idioti che parlano senza sapere di cosa parlano….”

Apriti cielo! Un susseguirsi di commenti ha animato la bacheca della governatrice impreziosita da dotte opinioni scientifiche e alte disquisizioni filosofeggianti sull’utilità delle risorse pubbliche per preservare gli allevamenti (e gli allevatori) umbri dall’assalto dei lupi dell’Appennino. Senza sottovalutare il problema, da bravi impiccioni ci sorge il dubbio se i “branchi di lupi” di cui si parla abbiano tutti sembianze animali o qualcuno abbia tratti somatici più marcatamente antropomorfi.

La sensazione è che, nella sostanza, la questione meriti la giusta attenzione da parte degli amministratori regionali, ma nella forma celi un nervosismo scomposto, forse sintomo di un “sentiment” popolare che non si riesce più tanto agevolmente a percepire e gestire.


Copyright 2011 Limpiccione.it