551 views

1) Se la morale non urtasse, non verrebbe lesa. (Karl Kraus)

2) L’onestà è lodata da tutti, ma muore di freddo. (Giovenale)

3) La corruzione di una repubblica nasce dal proliferare delle leggi. (Tacito)

4) Bisogna sempre giocare lealmente, quando si hanno in mano le carte vincenti. (Oscar Wilde)

5) Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare. (George Bernard Shaw)

6) A proposito di politica… ci sarebbe qualcosa da mangiare? (Totò)

7) I politici hanno una loro etica. Tutta loro. Ed è una tacca più sotto di quella di un maniaco sessuale. (Woody Allen)

8) Non sono le idee che mi spaventano, ma le facce che rappresentano queste idee. (Leo Longanesi)

9) Vorrei meno corruzione o più occasioni per parteciparvi. (Ashleigh Brilliant)

10) Soldi, non moralità, questo è il principio delle nazioni civilizzate. (Ashleigh Brilliant)

11) Il problema è che il 90% dei politici rovina il buon nome di tutto l’altro 10%. (Henry Kissinger)

12) A furia di leccare, qualcosa sulla lingua rimane sempre. (Ennio Flaiano)

13) Nulla è scandaloso quanto gli stracci e nessun crimine è vergognoso quanto la povertà. (George Farquhar)

14) Uomini onesti si lasciano corrompere in un solo caso: ogniqualvolta si presenti l’occasione. (Gabriel Laub)

15) Animali e uomini guardano all’utilità della specie e fondano la loro moralità sulla proprietà fisica della natura. (Pëtr Kropotkin)

16) La moralità non è propriamente la dottrina del come renderci felici, ma di come dovremo diventare degni di possedere la felicità. (Immanuel Kant)

17) Quando il tempo è denaro sembra morale risparmiarlo, specialmente il proprio. (Theodor Wiesengrund Adorno)

18) L’arte della politica. Il segreto di fare i propri affari e di impedire agli altri di fare i loro. (G. Courtilz de Sandras)

19) La sicurezza del potere si fonda sulla insicurezza dei cittadini. (L. Sciascia)

20) Se il mondo è pieno di prepotenti la colpa è di chi non lo è. (Alessandro Morandotti)

21) Il cimitero è pieno di grandi uomini di cui il mondo non poteva farne a meno. (Tolstoj)

22) Che cosa sono i regni senza giustizia, se non delle vaste imprese brigantesche? (Sant’Agostino)

23) Crede che quei banchieri siano in prigione? Nossignore. Sono fra i cittadini più stimati della Florida. E’ da tempo che mangiano e si vestono con i miei soldi. Finché non sono entrato nel racket non sapevo quanti imbroglioni indossano abiti costosi e parlano con accento da signori. (Al Capone)

24) I politici si lamentano che ce l’abbiamo con loro. Ora, politici, vi spiego perché: vi fate voi gli stipendi, guadagnate un sacco di soldi e nonostante ciò rubate, abbiamo cancellato il finanziamento ai partiti con un referendum e l’avete rimesso, ci tagliate le pensioni ma non toccate le vostre. E poi vi lamentate che ce l’abbiamo con voi?! (Luciana Littizzetto)

25) Il dire niente in molte parole è stata sempre la prima qualità degli uomini politici; che se hanno sommato il dire niente al parlare fiorito, hanno raggiunto la perfezione. (Giuseppe Prezzolini)

26) La politica è una faccenda troppo seria per essere lasciata ai politici. (Charles De Gaulle)

27) La disoccupazione è un problema serio che va risolto e i politici ce la stanno mettendo tutta. Hanno pensato di risolverlo con gli investimenti. Solo che poi hanno visto che con un camion dei carabinieri riescono ad investirne uno, due. Ma quelli sono tanti. Se vogliono risolvere davvero il problema, con una politica seria e impegnata, l’unica cosa è fare i camion più grossi. (Massimo Troisi)

28) Potremo chiamare divini: gli indovini, i vati, i poeti tutti. E i politici, non meno di costoro, potremmo affermare che sono divini e che sono ispirati, essendo infiammati e posseduti dal dio, allorché colgono nel giusto, dicendo molte e grandi cose, ma senza conoscere nulla di ciò che dicono. (Platone)

29) Politica vuol dire realizzare. (Alcide De Gasperi)

30 Non si fa politica con la morale, ma nemmeno senza. (André Malraux)

Poscritto. Di fronte ai ripetuti episodi di illegalità ed immoralità, di degrado e di inefficienze istituzionali, di palese inadeguatezza di buona parte del mondo politico – e mentre nei sondaggi crolla la fiducia dei cittadini nelle Regioni, perfino al di sotto delle Province – può tornare utile una carrellata di aforismi e frasi di oggi, di ieri e dell’altro ieri. Per riderci magari un po’ su, con amarezza. Ed anche, se possibile, per incazzarsi.


Copyright 2011 Limpiccione.it