701 views

Tra maggio e agosto il Cuore Verde potrebbe sbarcare in Corea del Sud, per la precisione a Yeosu, ridente città portuale della costa sud-orientale, che per tre mesi ospiterà l’Expo internazionale 2012, incentrata sul tema “Oceani e coste che vivono, diversità di risorse e attività sostenibili”.

L’idea sta stuzzicando la fantasia dell’assessore regionale al turismo del Cuore Verde che, sembra, stia seriamente valutando l’ipotesi di inviare qualche esperto oceanografico nostrano a ragionare di salvaguardia dell’ecosistema marino, visto e considerato che l’Umbria è terra famosa in tutto il globo per il suo sbocco sul mare e per la sua distesa di litorali che si affacciano sul Mar Trasimeno.

La proposta di partecipazione della Regione all’expo sudcoreana, formalmente avanzata all’esecutivo umbro, è stata apprezzata sia dalla presidente che dall’assessore competente i quali, hanno rispettosamente ringraziato dell’opportunità offerta, riservandosi, dopo un esame tecnico approfondito che sarà completato entro la fine del mese, la risposta sui tempi e i modi di una eventuale partecipazione dell’Umbria.

“Io – ha detto l’assessore regionale – speriamo che sbarco in Korea”. Pronta e brillante la replica della presidente: “Fusse che fusse la vorta bbona!”.


Copyright 2011 Limpiccione.it