528 views

Premessa: parliamo di politica, non di politici. Contrordine: ragioniamo di un certo tipo di politici, la politica può aspettare. Il Cuore verde è un organo vitale che batte con pulsioni al limite dell’aritmia, alterna euforie passeggere e sbalzi umorali che spesso sfociano in fibrillazioni compulsive per effetto di disegni cosmici di difficile interpretazione.
Una cosa è chiara a tutti: ognuno fa e pensa per sé, coltiva scrupolosamente il suo orticello, custodisce gelosamente la sua fetta di territorio come un bravo fattore: prima si semina, poi si annaffia il podere con varie tecniche di irrigazione, e quindi si passa al raccolto dei frutti. Per tutti vale la stessa regola non scritta, un patto tacito di non belligeranza: non fare a me quello che non vorresti fosse fatto a te.

Questa organizzazione per bande risponde ad un obiettivo funzionale ben preciso: dividersi le zone d’influenza sul territorio senza farsi troppe battaglie in casa propria, spartirsi aree di consenso in maniera (apparentemente) indolore. Poi il tempo farà la sua parte, ognuno passerà a ritirare il suo raccolto (di solito ogni cinque anni). Il metodo è collaudato, gli attori conoscono il copione a memoria, la scena cambia lo sfondo a secondo del contesto. Spesso la trama è scritta prima di iniziare la rappresentazione, salvo qualche colpo di scena o imprevisto dell’ultima ora che rimescola le carte in tavola, scompone e ricompone i piani iniziali e riformula in tempo reale strategie ad hoc per fronteggiare situazioni work in progress.

L’impressione è che le bande si comportino come i fattori di un podere: se stai nel tuo e coltivi il tuo orticello senza sconfinare avrai i frutti che ti spettano. In caso contrario possono verificarsi eventi che potrebbero danneggiare il tuo lavoro frutto di sudore e passione. Il tutto, nella speranza che non arrivi prima un temporale o un forte acquazzone. In tempi di repentini cambiamenti climatici sono fattori che possono mandare in tilt i cerchi magici del podere…


Copyright 2011 Limpiccione.it