590 views

Stufo che anche gli uscieri di Palazzo Cesaroni facciano abitualmente più notizia di lui, il consigliere di centro-sinistra Roberto Carpinelli ha conquistato degli insperati trafiletti tra le brevi dichiarando il proprio appoggio a Ricci, sindaco di centro-destra di Assisi, motivando tale fatto perché “è una brava persona, siamo stati a scuola insieme”.

Visto che la cosa pareva funzionare, il consigliere ha iniziato una martellante campagna stampa in cui dichiara di sostenere politicamente vari esponenti di vari partiti, quasi sempre senza che nessuno se ne accorga e spesso anche all’insaputa dei diretti interessati. Ecco una rapida rassegna degli esponenti politici più controversi sostenuti da Carpinelli.

Artemio Bordin, candidato a sindaco di Rocca Morta (BL) con la lista centrista “Democrazia e Biancosarti” può contare sull’appoggio di Carpinelli perchè “è una brava persona, siamo stati vicini di bungalow a Cervia, nel 1987”.

Alviero Provola, leader della “Lega Libera Caccia all’immigrato” impegnato nella corsa ad un seggio di consigliere comunale nel comune di Villa Literno, ha ricevuto l’appoggio di Carpinelli perché “è una brava persona, una volta abbiamo fatto la fila alle Poste insieme.”

Ursus Carnefici, in corsa alle primarie per il candidato a sindaco della estrema destra del comune di Borgo Podgora e sostenuto dalla lista “Botte a tutti specie a negri e comunisti”, ha ricevuto l’appoggio di Carpinelli perché “è una brava persona, una volta abbiamo preso l’ascensore insieme ed arrivati al piano mi ha ceduto il passo”.

Abbiamo intervistato Katiuscia Marini, chiedendole un commento sulla frenetica attività politica di Carpinelli: “Ma chi? L’ex senatore?” Dopo averle rammentato che si tratta di un consigliere eletto nel listino e che la sostiene in consiglio regionale, la governatrice ha esclamato: “Ah, ecco come si chiama quel tizio che ogni tanto viene in consiglio, si siede, legge il giornale, vota sempre a favore e va via!”


Copyright 2011 Limpiccione.it